giovedì

Un amore antico


Un amore antico eppure molto moderno: ne abbiamo lette di storie d'amore esemplari e tormentate, come "Giulietta e Romeo" di Shakespeare o "I Promessi Sposi" del Manzoni. Forse non tutti conoscono Catullo, nè il suo amore per Lesbia. Vi propongo qui questa lettura, non perchè questo carme sia il più bello, piuttosto perchè mi piacerebbe sapere la vostra sul suo finale. Leggetelo attentamente.


Catullo, Carme 72


Una volta dicevi che facevi l'amore solo con Catullo,
Lesbia, e che al posto mio non avresti voluto abbracciare neppure Giove.
Ti amai, allora, non tanto come il volgo ama un'amante,
ma come un padre ama i figli e i generi.
Adesso ti ho conosciuta:
perciò, anche se brucio più violentemente,
tu sei per me molto più vile e spregevole.
"Com'è possibile?", dici.
Perché un'offesa del genere
costringe un amante ad amare di più,
ma a voler bene di meno.

1 commento:

lina ha detto...

c'è differenza tra il voler bene e l'amore? è questo quello che volevi mettere in evidenza? a ben pensarci è strano come l'amore per mantenersi vivo deve rimanere sempre in bilico, sempre in forse, a differenza invece del voler bene, che è una cosa sicura...grazie di avermi dato la possibilità di rifletterci su!