martedì

Il mito di Dalidà

IL MITO DI DALIDA' INTERPRETATO DA SABRINA FERILLI: UN TRIONFO

Ieri e l'altro ieri Canale 5 ha presentato lo sceneggiato "Dalidà" con Sabrina Ferilli.
Grande l'interpretazione dell'attrice che ha saputo dar voce nel migliore dei modi alla passionalità e alla fragilità di un mito; stupenda anche nei playback, e commovente nelle scene di disperazione:
toccante, poi la scena della morte del compagno Luigi Tenco, interpretato da Alessandro Gassman.
E' stato Orlando, fratello della cantante e produttore, a volere la Ferilli per il ruolo principale. "Volevo un'attrice poco conosciuta al pubblico francese - ha detto Orlando - volevo un'italiana. Non potevo sognare nessuna meglio di Sabrina Ferilli. Non le somiglia, ma ci sono voluti solo pochi istanti per convincermi che lei è Dalida. Era escluso - ha spiegato Orlando - che una cantante potesse fare Dalida, sarebbe stata la sua storia. Per me era chiaro che doveva essere un'attrice italiana per il temperamento di mia sorella e per quella passionalità che solo gli italiani hanno. Della Ferilli avevo solo l'immagine di una bella donna, poi quando l'ho conosciuta ho capito che non potevo sperare in una Dalida migliore. Di Sabrina mi hanno colpito subito le mani, affilate, come quella di Dalida che aveva le dita lunghissime. Sabrina ha rubato l'anima a mia sorella, è entrata nella sua pelle dai 17 ai 54 anni. Ci sono state tre Dalida. Non volevo una caricatura e la Ferilli è davvero una grande attrice, è entrata in tre ruoli diversi". La gestualità di Dalidà, così complessa, così vorticosa, è stata significativa per poter accomunare la Ferilli a Dalidà, giacchè somaticamente non sono somiglianti; ecco le parole di Sabrina: "Tutti mi dicevano di rifiutare - ha detto l'attrice- perché il ruolo era estremamente difficile. Ma Dalida era una donna libera, indipendente, proprio come me. E poi io faccio sempre il contrario di quello che mi viene consigliato". E continua: "Non è un'interpretazione. E' l'evocazione a livello emotivo di un personaggio che ho amato e che trovo sensazionale. Sicuramente il lavoro in assoluto piu' difficile che ho fatto".

5 commenti:

luca ha detto...

Dalida, trasmesso da France2, ha avuto grande successo...e la Ferilli è grande, sexy e sempre bella!

ele ha detto...

Sono contenta di aver "conosciuto" la storia di Dalidà, di questa fantastica donna..la storia di Dalida è bellissima e allo stesso tempo tristissima, e tanto tanto emozionante..Sulla Ferilli non c'è niente da dire: stupenda, bellissima,fantastica,suprema... non aggiungo altro

gabry ha detto...

Non conoscevo Dalidà, a causa della mia giovane età...però sono felice di averla conosciuta

Mory ha detto...

Magari andrò ad ascoltare le sue canzoni...chissà che mi piaceranno pure!

marina ha detto...

La storia di Dalida è una storia bellissima e sono stra-contenta che sia tornata alla memoria...
Recentemente ho letto dei commenti negativi (tutti fatti dalla stessa persona) sulla fiction e sono rimasta molto delusa e dispiaciuta dalla superficialità di chi ha scritto gli articoli e li ha commentati...La Ferilli è magnifica, molto coraggiosa e forte, mi piace molto ed in effetti non mi so immaginare una Dalida migliore...è stata superba.....
Se la pensate anche voi come me potete andare su www.tvblog.it, cercare gli articoli che parlano della fiction e contestare questi superficialoni che mettono in dubbio la riuscita dello sceneggiato solo perchè la Ferilli è troppo "romana" e perchè non assomiglia fisicamente a Dalida..
Detto questo vi saluto e spero che mandiate anche voi a fan....LOrd Lucas e le sue critiche del cavolo...