giovedì

Lucilla


Maximus: Hai fatto tutto da sola?
Lucilla:
Maximus: Hai rischiato molto
Lucilla: Ho molto da farmi perdonare
Maximus: Non hai niente da farti perdonare. Ami tuo figlio. Sei stata forte per lui.
Lucilla: Sono stanca di essere forte. Mio fratello odia tutto il mondo e te, soprattutto.
Maximus: Perchè tuo padre ha scelto me?
Lucilla: No, perchè mio padre ti amava ... e perchè io ti amavo.
Maximus: Tanto tempo fa.

Lucilla: Mi sono sentita sola in tutta la mia vita, tranne che con te

Un dialogo che vale un Oscar

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Bah..
Scrivi qualcosa di tuo, è meglio!!

Anonimo ha detto...

invece no..questo dialogo è veramente fantastico,e la scena del film è condotta magistralmente!

Domenico ha detto...

guarda cara anonima1 che nessuno ti ha invitato su qst blog.
e ti consiglio di rivolgere a te stessa l'invito che mi fai:
scrivi tu qualcosa di tuo: il tuo nome.

Anonimo ha detto...

Caro Domenico, come fai a dire che il primo commento è di una donna? Da cosa lo deduci?

domenico ha detto...

1. hai usato il termine donna invece che femmina, come farebbe invece uno del mio stesso sesso
2. perchè un maschio se ne frega altamente della paternità o meno dei commenti che trova su un blog
3. ti sei interessata ad un particolare facendone una questione, come farebbe solo una donna, ancor più poi quelle con un caratterino polemico come il tuo
4. vieni su qst blog solo per punzecchiare, e un uomo si sarebbe già rotto le palle o non lo avrebbe certo fatto così blandamente come fai tu
5. continui a rimanere anonima nonostante tutto.
Ergo...

Anonimo ha detto...

Ti sbagli.
Ti ho fatto quella domanda perché mi incuriosiva capire su quali indizi ti basavi...
Ma vedo che hai tirato solo a indovinare.

domenico ha detto...

"Ma vedo che hai tirato solo ad indovinare"
mi sembra di averti scritto le mie motivazioni, non le mie intuizioni.
ma vedo che ti limiti solo a punzecchiare.