venerdì

Solo





Ora che guardo il cielo
mi sembra di vedere e
rivedere il tuo volto,
confuso tra le stelle,
ma chiaro come l'acqua,
soffice come un petalo.
Cerco di capire
lo sento lontano
lo sento vicino.
Ti assaggio nell'aria
di questa sera, amore,
nel dolore di questo cuore
e nel calore di queste lacrime:
perchè amore, dimmi perchè
devo aver paura
delle emozioni che
dentro me,
ho trovato per te.
Ho paura, voglio fuggire
perchè non fanno che ripetermi:
"non piangere, amore,
non piangere".

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Semplicemente stupenda.A chi è dedicata?

Anonimo ha detto...

se kiudo gli okki forse sei/tutti gli errori quelli miei/almeno tu fossi poesia saprei cantarti e così sia/chiudessi gli okki affogherei/è un fiume in piena di vorrei/se almeno tu lasciassi scia/saprei come seguirti e andare via/una volta tanto dimmi sempre/sarà x sempre/quanto t costa dimmi sempre/se poi sempre è una bugia/prendimi in giro e dimmi sempre/sarà x sempre/ma che t costa dirmi sempre/se poi sempre è1bugia/

una volta tanto-Negramaro

quando l'ho sentita ho pensato a te Dome!
Tua

kiara ha detto...

Una poesia per ogni stato d'animo, per ogni bella situazione, per ogni dolce emozione, bellissima domenico.
baci

roby87 ha detto...

Davvero bella!!!
come stai???
Io sto per finire gli esami di maturità mi manca l'ultima prova e poi gli orali!!!
Buona giornata e un bacione!!

domenico ha detto...

Un bacione a tutte voi.

Domenico