mercoledì

La vita




Il mistero della vita:
com'è stupenda la vita, com'è tenera, com'è calda. Assomiglia ad un abbraccio dopo una gran fatica.



Perché, senza che vi fosse la necessità di spiegarselo a chiare lettere e senza che ciò causasse alcun senso di autocompiacimento, egli sapeva che la sua vita già possedeva un innato equilibrio, quel tipo di armonia a inseguire la quale altri sembravano passare la maggior parte della loro esistenza. Non gli veniva in mente che quel dono potesse essere qualcosa di speciale. Si sentiva semplicemente parte di un disegno, di un'unione di elementi animati e inanimati, cui lo collegavano sia lo spirito che la carne.

Nicholas Evans, da L'uomo che sussurrava ai cavalli

1 commento:

kiara ha detto...

Bellissima, baci.